13 Dicembre… #Roma #AccaddeOggi

celestino-v-13-dicembreAccadde il 13 Dicembre

Giorno delle Idi del Calendario Romano.

1294      In un Concistoro, Celestino V dà lettura della Bolla, redatta dal Cardinale Caetani, relativa alla sua abdicazione. Celestino V è il primo Papa a voler esercitare il proprio Ministero al di fuori dei confini dello Stato Pontificio, e uno dei pochi, come San Clemente I e Gregorio XII, ad abdicare.

1482      Papa Sisto IV inaugura la Chiesa di Santa Maria della Pace.

2015      Vengono aperte le Porte Sante della Basilica di San Giovanni in Laterano e della Basilica di San Paolo fuori le Mura per il Giubileo della Misericordia.

Annunci

13 Dicembre 1911… #Roma #AccaddeOggi si spegne #Giggi #Zanazzo

zanazzoIl 13 Dicembre del 1911 muore a Roma Gigi Zanazzo, prostrato per l’ingiusto collocamento a riposo deciso dal Ministero presso il quale lavorava. Grande poeta e commediografo romanesco, aveva saputo far rivivere il vero spirito di Roma anche con la sua opera di raccoglitore di stornelli, canzoni, favole, proverbi, leggende e storie varie della città e dei suoi abitanti.

13 Novembre 1974… #Roma #AccaddeOggi si spegne in Francia #VittorioDeSica

Vittorio de Sica op Schiphol (Londen-Rome) koopt souvenirs *22 maart 1962Il 13 Novembre del 1974 muore in una cittadina dell’Ile de France, il grande regista e attore italiano Vittorio De Sica, uno dei principali interpreti del neorealismo cinematografico e della commedia all’italiana. Più volte ha reso Roma protagonista dei suoi film.

13 Dicembre… #Roma, 1911, si spegne #GiggiZanazzo

ZanazzoIl 13 Dicembre del 1911 si spegne Gigi Zanazzo, all’età di 51 anni, debilitato e prostrato per l’ingiusto collocamento a riposo deciso dal Ministero della Pubblica Istruzione presso il quale lavorava come bibliotecario.

Grande poeta e commediografo romanesco, aveva saputo far rivivere il vero spirito di Roma anche con la sua opera di raccoglitore di stornelli, canzoni, favole, proverbi, leggende e storie varie della città e dei suoi abitanti.

Era nato in via dei Delfini, nel rione Campitelli, dal padre Carlo, originario del Veneto e trasferitosi a Roma intorno al 1830, dove gestiva un’osteria a Testaccio. Sua madre era invece romana.