#6Giugno… #Roma #AccaddeOggi, il #giorno delle #inaugurazioni

E’ il giorno delle inaugurazioni. Nel 1888 viene inaugurato Ponte Garibaldi, progettato dall’ingegner Vescovali. Inizialmente prende il nome di “Ponte alla Regola” (unisce infatti il Rione Trastevere al Rione Regola), ma poi viene dedicato all’Eroe dei due Mondi. Originariamente è costituito da un unico pilone centrale e due archi in ferro ma tra il 1953 ed il 1958 viene ristrutturato ed ampliato a causa del notevole aumento del traffico. Lo stesso giorno viene aperta al pubblico la nuova Via Arenula (che collega Ponte Garibaldi a Largo di Torre Argentina) e prende il nome da quello del Rione Arenula, poi corrotto in Regola, così chiamato per la presenza di lunghi arenili sulle sponde del Tevere. L’apertura della strada comporta la demolizione di molti edifici dell’antico quartiere medievale, tra cui la Chiesa di Sant’Elena dei Credenzieri. Nel 1911, in occasione dei festeggiamenti dei 50 anni dell’Unità d’Italia, si svolge l’inaugurazione del Ponte Vittorio Emanuele II, progettato dell’ingegner Ennio De Rossi. Il Ponte collega Corso Vittorio Emanuele II con il Rione Borgo ed il Vaticano, nei pressi di Ponte Sant’Angelo.

Accadde il 6 Giugno

1880      Il Re pone la prima pietra del Palazzo delle Esposizioni in via Nazionale. Al primo concorso, del 1876, avevano partecipato quaranta professionisti (i progetti erano stati esposti al Collegio Romano). Poco più di un anno dopo viene bandito un secondo concorso (con l’indicazione dell’area di via Nazionale): tra i settantaquattro progetti presentati, viene scelto quello di Pio Piacentini. L’edificio verrà inaugurato, con una cerimonia solenne, nel 1883.

1906      Nasce l’attore Paolo Stoppa.

1926      Fusione tra l’Unione Sportiva “Pro Roma” e la Società di Ginnastica e Scherma “Fortitudo”. Nasce la Società Fortitudo ProRoma.

1937      In piazza del Risorgimento si inaugura il Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri.

2013      Viene inaugurato lo spostamento  a Piazza Venezia  del capolinea della Linea 8.

#5Giugno 1944… #Roma #AccaddeOggi, il #Tempo

Nel 1944 esce in edicola Il Tempo. La prima redazione è in Piazza di Pietra, poi passerà in Piazza Colonna dove è tutt’ora. Il quotidiano era stato fondato da Renato Angiolillo il 6 maggio dello stesso anno. Il primo numero, all’indomani della liberazione di Roma, viene stampato in una vecchia tipografia in via Mario de’ Fiori: sulla testata reca la scritta “Il Tempo” seguito da “l’Italia” e nella sottotestata appare l’indicazione “Quotidiano socialdemocratico”. E’ composto da un unico foglio, e viene venduto al prezzo di 50 centesimi di lira. Sospeso dopo due soli numeri dal comando alleato per “violazione degli accordi sulla stampa”, esce nuovamente in edicola il 9 giugno con la nuova sottotestata “Quotidiano indipendente”. Nel 1945, quando la maggior parte dei quotidiani ricompaiono nelle edicole, Il Tempo è il quotidiano più letto nella capitale con una tiratura di 300.000 copie. La sede viene trasferita a Palazzo Wedekind, in piazza Colonna.

Accadde il 5 Giugno

Giorno delle None del Calendario Romano.

1568      Papa Pio V dispone la riforma delle “camere locande” a Roma, perché non siano affittate alle meretrici. L’atto del Pontefice rientra nel suo disegno di riforma basato sulla difesa del Cattolicesimo dall’eresia e sull’ampliamento dei diritti giurisdizionali della Chiesa.

1887      Si inaugura, davanti alla Stazione Termini, il Monumento ai caduti di Dogali (battaglia combattuta il 26 gennaio dello stesso anno in Eritrea tra le truppe del Regno d’Italia e le forze dell’Impero Etiope). Nel 1925 verrà spostato nei giardini di Via delle Terme di Diocleziano, dove è tuttora. L’Obelisco che compone il Monumento era stato realizzato in Egitto all’epoca di Ramsete II (era collocato nella città di Eliopoli); portato a Roma da Domiziano, era stato poi collocato (insieme agli obelischi del Pantheon e della Minerva) nell’Iseo Campense.

1924      Il “Mostro di Roma” sequestra ed uccide Bianca Carlieri, bimba di quasi quattro anni. L’episodio solleva per tutto il mese di giugno un’ondata di indignazione nell’intero Paese.

1944      Il generale Roberto Bencivenga si insedia in Campidoglio, designato dal CLN agli Alleati, quale comandante militare e civile di Roma.

1944      All’età di dodici anni viene ucciso Ugo Forno, ultima vittima della Resistenza romana (insieme al compagno Francesco Guidi). Verrà decorato con la medaglia d’oro al merito civile.

#4Giugno 1944… #AccaddeOggi, #Roma è #Libera!

Nel 1944 le truppe alleate arrivano a Roma, percorrendo la via Prenestina ed entrando da Porta Maggiore. Le retroguardie tedesche abbandonano in fretta la capitale. La popolazione scende in strada e accoglie i “salvatori” con entusiasmo. Roma è libera. E’ una serena e magica domenica di primavera: gli americani entrano in città con i fiori nelle canne dei fucili: da est e da sud invadono gioiosamente i sobborghi della Capitale. In una città che sembra impazzita, i Romani si riversano nelle strade, acclamano, piangono di gioia, urlano “E’ finita! E’ finita!”. Le campane suonano a festa.

Accadde il 4 Giugno

1133      Lotario II è incoronato imperatore nella Basilica Laterana da Innocenzo II.

1911      In occasione dell’Esposizione Internazionale per i cinquant’anni dell’Unità d’Italia, viene inaugurato (anche se la sua costruzione non è ancora ultimata) il Vittoriano, alla presenza della famiglia reale, del presidente del Consiglio Giovanni Giolitti e di seimila sindaci provenienti da tutta Italia.

1949      Viene inaugurato il Monumento ai Caduti dell’Eccidio del 4 giugno 1944.

1955      Si inaugura il Museo della Resistenza nell’ex prigione di Via Tasso.

1960      Inaugurazione del Villaggio Olimpico.

#3Giugno 1849… #AccaddeOggi, l’#Assedio di #Roma

Nel 1849 il generale francese Oudinot comincia l’Assedio di Roma, il giorno precedente la fine dell’armistizio, prendendo di sorpresa le truppe repubblicane. Nella sanguinosa battaglia rimane ucciso Enrico Dandolo. Il 30 aprile i Francesi erano giunti alle porte di Roma per sferrare l’attacco finale, ma la strenua resistenza della Repubblica Romana (guidata da Garibaldi) li aveva costretti al ritiro. Nel frattempo il Generale Oudinot aveva ricevuto i rinforzi richiesti, potendo contare su un esercito di 30.000 uomini. Il Primo Giugno era stata stabilita una tregua, fino al 4 giugno. L’Attacco viene invece lanciato nella notte tra il 2 e il 3 giugno. Nonostante la valorosa resistenza la Repubblica Romana perde il controllo di Villa Corsini (detta “dei Quattro Venti”, in prossimità di Porta San Pancrazio): Roma è presa d’assedio e bombardata e la Repubblica ha ormai i giorni contati. Il 21 giugno i Francesi apriranno le prime brecce nelle mura della città che capitolerà, insieme alla Repubblica, tra il 29 ed il 30 giugno.

Accadde il 3 Giugno

Roma Antica: Si svolgono le feste in onore di Bellona, Dea della Guerra.

193        Settimio Severo giunge a Roma e ottiene dal Senato il riconoscimento della propria legittimità, tanto che viene consacrato con il titolo di “Divus”, della “Tribunicia Potestas” e di “Pontifex Maximus”. Giunto al potere dopo la guerra civile romana, istituisce la dinastia Severiana: in linea con le scelte di Marco Aurelio, ripristina, alla sua morte, il principio dinastico di successione, facendo subentrare i figli Caracalla e Geta.

1886      Papa Leone XIII inaugura il nuovo abside della Cattedrale di San Giovanni.

1905      Nasce Wanda Osiris, attrice, cantante e soubrette del teatro di rivista nel periodo degli anni trenta – cinquanta.

1950      Nasce l’attore Maurizio Mattioli.

1977      Muore il regista Roberto Rossellini.

#2Giugno 455 d.C. … #RomaAntica #AccaddeOggi, #Genserico

Nel 455 i Vandali di Genserico, provenienti da Cartagine, risalgono il Tevere, entrano a Roma e saccheggiano la città. Papa Leone I Magno, che era riuscito a fermare Attila, nulla può nei confronti della furia dei Vandali. Lo storico tedesco Ferdinand Gregorovius ci racconta che “la spoliazione di Roma potè essere condotta sistematicamente. Si saccheggia contemporaneamente in ogni angolo. Centinaia di carri stracolmi, uscivano da Porta Portuense (ora Porta Portese) per trasportare il frutto della rapina sulle navi, alla fonda, per tutta l’ampiezza del Tevere. I barbari si gettarono prima di tutto sul Palatino, sede dei Cesari, sulle cui stanze l’infelice Eudossia era tenuta ora prigioniera da Genserico, il capo dei Vandali e lo depredavano con tale bramosia che non vi rimase neppure un vaso di rame. Sul Campidoglio fu messo a sacco il tempio di Giove. Genserico non si limitò a far man bassa delle statue rimaste ma, fece scoperchiare anche metà del soffitto e caricare sulle navi le tegole in bronzo dorato”. I Vandali saccheggiano la città per quattordici giorni e Papa Leone riesce solo ad ottenere da Genserico la clemenza nei confronti degli abitanti.

Accadde il 2 Giugno

304        I santi Marcellino e Pietro subiscono il martirio durante le persecuzioni di Diocleziano.

1932      I resti di Anita Garibaldi (esumati dalla tomba di Nizza, dopo una lunga trattativa con il Governo francese) giungono a Roma a bordo di un treno speciale, in vista della collocazione nel memoriale in costruzione al Gianicolo.

1946      Si svolge il referendum istituzionale: gli italiani decidono di trasformare l’Italia da Monarchia a Repubblica (12.717.923 voti contro 10.719.284).

1949      All’Aventino il Monumento a Giuseppe Mazzini, opera di Ettore Ferrari, viene inaugurato nel centenario della Repubblica Romana del 1849. Per l’occasione viene emesso un francobollo, che raffigura la statua in bronzo.

1981      All’età di trent’anni, in seguito ad un incidente stradale (sulla via Nomentana all’incrocio con via Carlo Fea), muore il cantautore Rino Gaetano.

#PrimoGiugno 1898… #Roma #AccaddeOggi, l’#Adriano

Nel 1898 il Politeama Adriano in Prati, opera dell’architetto Luigi Rolland, viene inaugurato con “La Gioconda” di Ponchielli, diretta dal Maestro Edoardo Mascheroni. Originariamente era un Teatro in legno (edificato ad opera di Ludovico Serafini Vigneri e Pio Gallas sull’area in cui oggi sorge la Chiesa Valdese), distrutto da un incendio nel maggio 1895. Sempre per volere di Pio Gallas (e Romeo Bisini) il Teatro viene ricostruito in Piazza Cavour. Nei primi tempi il Teatro si distingue per stagioni liriche di ottimo livello, poi, dal 1936 al 1946, ospita i concerti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nel 1950 viene diviso in due sale cinematografiche (il Cinema Adriano con ingresso da Piazza Cavour ed il Cinema Ariston con accesso da via Cicerone). Nel giugno del 1965 vi si esibiscono i Beatles, in tournée in Italia.

Accadde il 1 Giugno

Giorno delle Calende del Calendario Romano.

Roma Antica: Si svolgono le festività in onore di Iuno Moneta, Giunone Ammonitrice.

Roma Antica: Si svolgono le Carnaria, in onore di Carna, Dea romana protettrice degli organi interni e della buona digestione, soprattutto dei bambini.

193        Dopo solo 66 giorni di regno, muore a Roma l’Imperatore Didio Giuliano, successore di Pertinace. Dopo aver tentato di bloccare Settimio Severo, che stava attraversando l’Italia per giungere a Roma, abbandonato dal Senato, cerca di intraprendere con lo stesso delle trattative diplomatiche per associarlo al trono, ma la sua posizione è ormai compromessa. Viene quindi ucciso dai Pretoriani, in un luogo remoto del Senato, mediante decapitazione.

1829      Il Vulcano dei Colli Albani, prosegue la sua attività sismica con la scossa più forte.

1911      L’aula ottogonale delle Terme di Diocleziano, utilizzata dalla Scuola Normale come palestra, viene ceduta e trasformata in sede espositiva della Mostra Archeologica.

1987      I Duran Duran si esibiscono allo stadio Flaminio.

1997      Circa 500 modelli Ferrari sfilano a Caracalla per il cinquantenario della casa di Maranello.

#31Maggio 1750… #Roma #AccaddeOggi, il #Santuario del #DivinoAmore

Nel 1750 il Cardinale Carlo Rezzonico consacra la Chiesa dedicata al Divino Amore, che ospita la miracolosa immagine della Madonna. Secondo il racconto popolare, nella primavera del 1740, un pellegrino diretto a San Pietro si smarrisce nella campagna, nei pressi di Castel di Leva, e viene assalito da un branco di cani randagi. Mentre sta per essere azzannato, alza lo sguardo e vede, su una torre, l’immagine sacra della Vergine (che sarebbe diventata la Madonna del Divino Amore) urlando “Madonna mia, grazia!”. Le belve si dileguano immediatamente e l’uomo, ormai salvo, può rimettersi in cammino verso Roma. L’eco dell’accaduto si propaga rapidamente in città tanto che, come riportano le cronache del tempo, a Castel di Leva “non si distingueva più il giorno dalla notte e continuamente era un accorrere di pellegrini sempre più devoti e numerosi, che ricevevano numerose grazie”. Il Cardinale Vicario Antonio Guadagni, incaricato di approfondire la questione, decide quindi la costruzione di una nuova Chiesa. Questa viene edificata su progetto dell’architetto Filippo Raguzzini ed il lunedì di Pasqua del 1745 l’immagine della Madonna del Divino Amore viene trasferita nel nuovo Santuario dinanzi ad una gigantesca folla di romani e di abitanti dei Castelli. Durante l’Anno Santo del 1750 si tiene la consacrazione della Chiesa: la celebrazione è presieduta dal Vescovo di Padova, il Cardinale Rezzonico, che otto anni più tardi diventerà Papa Clemente XIII.

Accadde il 31 Maggio

1084      I Romani insorgono sui saccheggiatori; è un attacco a sorpresa e Roberto il Guiscardo sta quasi per soccombere, ma viene in suo aiuto il figlio Ruggero con i cavalieri stanziati fuori della città. Per i Romani è la fine. I Normanni li puniscono con inaudita ferocia: due terzi di Roma è di nuovo incendiata, gli insorti vengono massacrati e torturati, le donne violentate.

1849      Il generale francese Oudinot annuncia la ripresa delle ostilità: egli ora dispone di 30.000 soldati ed un possente parco d’assedio.

1919      Si conclude a Roma la 6° Tappa del Giro d’Italia (partita da Napoli). La volata è vinta da Girardengo che mantiene la Maglia Rosa e si aggiudicherà anche il Giro (primo atleta nella storia della manifestazione a guidare la classifica generale dalla prima all’ultima tappa). Dei 66 partenti (il Giro inizia a Milano), arriveranno al traguardo finale (sempre a Milano) soltanto 15 corridori.

1990      Papa Giovanni Paolo II inaugura il rinnovato stadio Olimpico.

2003      Aperta al pubblico della Crypta Balbi.

#30Maggio 1926… #Roma #AccaddeOggi, #Tagore

Nel 1926 arriva a Roma Rabindranath Tagore, poeta indiano nato a Calcutta nel 1861. Durante la sua permanenza a Roma alloggia al Grand Hotel. Il 5 giugno viene ricevuto da Vittorio Emanuele III. Il 9 giugno visita gli “Orti di Pace” al Gianicolo e tiene una conferenza sul significato dell’arte al Teatro Quirino. Il 10 giugno il governatore di Roma, Filippo Cremonesi, offre un concerto corale al Colosseo in suo onore (al quale assistono trentamila persone). Prima di lasciare la città, la mattina del 14 giugno, riesce ad incontrare Benedetto Croce.

Accadde il 30 Maggio

Roma Antica: Si svolgono gli Ambarvali, una serie di riti, per propiziare la fertilità dei campi, celebrati in onore di Cerere. Durante la festa si sacrificano un toro, una scrofa ed una pecora che prima dell’uccisione sono portati in processione nei campi: il rituale prende quindi il nome da “ambio” (vado in giro) ed “arvum” (campo). La testimonianza di questo rito si rinviene nel “Carmen Ambarvale” (un’iscrizione risalente al 218 a.C.).

1084      Nella notte un immenso incendio divampa dal Colosseo al Laterano distruggendo alcune basiliche.

1916      Inaugurazione della nuova sede dell’Asilo Savoia.

1933      Nasce Sergio Citti; il suo nome è legato al sodalizio artistico con Pier Paolo Pasolini.

1972      Armati con mitra e pistole e carichi di bombe, si imbarcano a Fiumicino per Tel Aviv, su un aereo dell’Air France, i tre kamikaze della “Armata rossa” giapponese che faranno strage all’aeroporto di Lod (attualmente dedicato al fondatore di Israele David Ben-Gurion): 24 morti e ottanta feriti.

2010      Inaugurazione al pubblico del Maxxi, Museo Nazionale delle Arti del XX.

#29Maggio 1434… #Roma #AccaddeOggi, la #Repubblica #Romana

Nel 1434 il popolo, a seguito di una ribellione, proclama la Repubblica e in Campidoglio si insedia la Giunta dei “Governatori della libertà della Repubblica dei Romani”. Papa Eugenio IV, fuggito pochi giorni prima, è a Firenze.

Accadde il 29 Maggio

Roma Antica: Si svolgono i Ludis Honoris et Virtutis, giochi circensi dedicati alle divinità di Honos e Virtus.

1608      Si svolge la Canonizzazione di Francesca Romana, sotto il Pontificato di Papa Paolo V Borghese. Era deceduta il 9 marzo 1440. Le sue reliquie sono esposte nel Monastero di Tor de’ Specchi. La salma si trova invece nella Basilica di S. Maria Nova al Palatino, che le viene nuovamente intitolata a seguito della canonizzazione.

1825      Papa Leone XII istituisce il primo Mattatoio di Roma: si trova subito fuori Porta del Popolo e vicino al Tevere.

1887      Viene inaugurato l’Acquario Comunale (in Piazza Manfredo Fanti, alle spalle della Stazione Termini, nel rione Esquilino), progettato da Ettore Bernich. La struttura non sarà mai utilizzata come acquario ed è ora sede della Casa dell’Architettura.

1944      I bombardamenti si ripetono incessanti, su Roma e sui paesi vicini, quelli dei Castelli e specialmente Frascati. La Magliana subisce normi distruzioni.

2006      Walter Veltroni è eletto Sindaco di Roma per la seconda volta.

#28Maggio 1606… #Roma #AccaddoOggi, #Caravaggio

Nel 1606, per una discussione (apparentemente) causata da un fallo nel gioco della pallacorda, il Caravaggio ferisce mortalmente Ranuccio Tomassoni da Terni, con il quale aveva già avuto dei diverbi (forse a causa di una donna contesa, forse per ragioni politiche). Secondo un anonimo diarista romano “Domenica 28 maggio 1606, si cominciò la festa per la coronazione del Papa [Paolo V] la quale fu di 29 maggio dell’anno passato 1605, l’istesso giorno verso la sera a Ripa grande facendosi la festa et combattendosi con le barche, nel festeggio e gara uno diede uno schiaffo ad un altro et questo, con una ferita, lo cavò di vita”. Caravaggio (che era arrivato a Roma nel 1592) viene condannato alla decapitazione. Con l’aiuto del principe Filippo I Colonna il Caravaggio riesce a lasciare Roma, raggiungendo prima Marino, poi Palestrina, Zagarolo, Paliano, giungendo infine a Napoli.

Accadde il 28 Maggio

584 a.C.          Si registra una delle prime eclissi di Sole riportate nei libri di storia.

1802      Verso il tramonto i Pirati Saraceni, provenienti dalle coste dell’Algeria, sbarcano a Civitavecchia, Fiumicino e Anzio. L’episodio è raccontato da una celebre canzone romanesca “A tocchi a tocchi la campana sòna / li Turchi so arivati alla marina /chi cià le scarpe rotte l’arisola / io me l’ho risolate stammatina”.

1849      Il Triumvirato stanzia un fondo di 10.000 lire per la creazione di alcuni busti in marmo di personaggi famosi della storia d’Italia nei viali del Pincio.

1944      Bombardamenti alleati ad ondate colpiscono zone abitate lungo la Salaria, l’Aurelia, la Giustiniana, la Cassia, la Prenestina, la borgata Casalotti sulla Boccea e Grottarossa.

2017      Francesco Totti gioca la sua ultima partita con la maglia della Roma.