#11Aprile 1514… #Roma #AccaddeOggi, #Bramante

Nel 1514 si spegne Donato di Angelo di Pascuccio detto il Bramante (nato a Fermignano nel 1444), architetto e pittore, tra i maggiori artisti del Rinascimento. A Roma progetta il Chiostro di Santa Maria della Pace, il Tempietto di San Pietro in Montorio e la nuova Basilica di San Pietro.

Accadde il 11 Aprile

Roma Antica: Si svolgono le Fortunae Primigeniae, festività in onore della Dea Prenestina, con processioni e divinazioni. Il Tempio della Dea si trovava sul colle Quirinale, era stato votato nel 204 a.C. dal Console Publio Sempronio Tuditano e dedicato nel 184 a.C. da Quinto Marcio Ralla.

191 a.C.          Si tiene la consacrazione del Tempio della Magna Mater o Cibele (Aedes Matris Magnae), situato sul colle Palatino. Il tempio è andato poi distrutto per due volte: nel 111 a.C. (quando, dopo un incendio viene fatto restaurare da Gaio Cecilio Metello) e nel 3 d.C. (quando viene fatto ricostruire da Augusto).

1770      Il quattordicenne Mozart si esibisce nella Sala del Concistoro di Palazzo Venezia.

1990      La statua equestre di Marco Aurelio torna restaurata in Campidoglio, ma è disposta in una sala dei Musei Capitolini.

1990      Muore Natalino Sapegno (nato ad Aosta nel 1901) critico letterario e storico, tra i maggiori studiosi del Trecento letterario italiano.

2015      Con la Bolla “Misericordiæ Vultus” (“Il volto della Misericordia”) Papa Francesco indice il Giubileo straordinario della Misericordia.