#14Giugno 1942… #AccaddeOggi, la #Roma è #Campione d’#Italia

Nel 1942, battendo il già retrocesso Modena, la Roma si laurea Campione d’Italia per la prima volta. La formazione tipo della stagione è la seguente: Guido Masetti (in porta), Luigi Brunella, Sergio Andreoli, Aldo Donati, Edmondo Mornese, Giuseppe Bonomi, Renato Cappellini, Aristide Coscia, Miguel Ángel Pantó, Naim Krieziu, Amedeo Amadei (capocannoniere della Squadra con 18 reti). Alla penultima giornata la Roma ha un solo punto di vantaggio sul Torino, ma la vittoria casalinga sul Modena (e la contemporanea sconfitta dei Granata sul campo della Fiorentina) permette ai Giallorossi di vincere l’ambito titolo.

Accadde il 14 Giugno

1497      Viene assassinato Giovanni Borgia, Duca di Gandia e figlio illegittimo del Cardinale Rodrigo Borgia, il futuro Papa Alessandro VI. L’omicidio viene consumato in quella che poi verrà chiamata Piazza Giudea (a Portico d’Ottavia). Giovanni viene assassinato insieme al suo attendente: non ci sono testimoni e non si riuscirà mai a far luce sull’accaduto.

1615      Nella chiesa di Sant’Agnese fuori le mura, sono solennemente ricollocate (sotto l’altare maggiore) le reliquie di Agnese e di sua sorella Emerenziana.

1656      L’ostessa della locanda di Via Monte Fiore a Trastevere ed i suoi figli muoiono con evidenti segni di peste. L’epidemia era arrivata a Roma dieci giorni prima (a causa di un marinaio napoletano), ma solo con la morte dell’ostessa i medici comprendono la gravità della situazione: ormai è troppo tardi, la peste si è già diffusa a Trastevere e nel Ghetto. Le autorità cittadine decidono di innalzare una barricata di legno intorno a Trastevere, presidiandola con guardie armate. I morti saranno quasi 15.000 su una popolazione totale inferiore ai 100.000 abitanti.

1823      A Palazzo Nunez di Via Condotti, Vincenzo Chimenti uccide la moglie Teresa (allora balia di Napoleone, figlio di Gerolamo), e poi si suicida. In un biglietto spiega di averlo fatto perché la moglie si era venduta a Gerolamo Bonaparte “per una vile moneta di scudi sette e quaranta due bajocchi” e che era stato “l’amore della sua riputazione” a costringerlo al delitto.

1985      Due membri di Hezbollah prendono il controllo del volo TWA 847 poco dopo il suo decollo da Atene verso Roma, con a bordo 145 passeggeri e 8 membri dell’equipaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...