#30Aprile 1849… #Roma #AccaddeOggi, l’#Attacco dei #Francesi

Nel 1849 i Francesi attaccano Roma. La difesa tra Porta Portese e Porta San Pancrazio è affidata a Garibaldi, tra Porta Cavalleggeri e Porta Angelica al colonnello Luigi Masi, lungo la riva sinistra del Tevere al colonnello Savini, tra la Chiesa Nuova e l’Argentina al colonnello Bartolomeo Galletti. I Francesi sono costretti a ritirarsi dopo aver lasciato sul campo di battaglia 250 morti, 400 feriti e 300 prigionieri.

Accadde il 30 Aprile

Roma Antica: Si svolgono le “Vestae Palatinae”, feste in onore di Vesta al Tempio sul Palatino, situato all’estremità orientale del Foro Romano, lungo la via Sacra accanto alla Regia ed alla Casa delle Vestali.

Roma Antica: Si svolge l’ “Augurium Canarium”, sacrificio rituale dei cani. La cerimonia prevede il sacrificio di una cagna dal pelo rosso da parte del “Flamine Quirinale” presso la Porta Catularia (che doveva coincidere con la base della cordonata michelangiolesca che sale alla piazza del Campidoglio).

59          Eclisse di Sole descritta da Tacito.

65          Muore il poeta Marco Anneo Lucano. La sua Opera “Pharsalia” è stata una delle fonti più preziose per Dante Alighieri, che spesso la cita nella Divina Commedia. Nell’Inferno (Canto IV) Dante lo pone addirittura tra i cinque sommi poeti che lo precedono (“sì ch’io fui sesto tra cotanto senno“): Virgilio, Omero, Orazio, Ovidio e, appunto, Lucano.

313        Nella Battaglia di Tzirallum, Licinio sconfigge Massimino Daia, divenendo l’unico signore della parte orientale dell’Impero Romano. Restano ora solo due Augusti: Costantino per l’Occidente e Licinio per l’Oriente.

1586      In piazza San Pietro ha inizio la prima parte dell’impresa per l’erezione dell’Obelisco Vaticano.

1893      Viene inaugurato un ascensore con motore ad acqua per collegare Piazza di Spagna e Trinità dei Monti.

#29Aprile 801… #Roma #AccaddeOggi, il #Terremoto

Nell’801 viene avvertito un terremoto. Gli Annales di Eginardo ricordano che quel giorno l’Imperatore Carlo Magno si trova a Spoleto quando si verifica un fortissimo terremoto che scuote tutta l’Italia e causa il crollo del tetto della Basilica di S. Paolo fuori le Mura. Il “Liber Pontificalis”, nella vita di Leone III, ricorda: “A causa dei nostri peccati, avvenne improvvisamente un terremoto, la chiesa di S. Paolo Apostolo fu scossa dal terremoto e i suoi tetti crollarono. Il grande ed illustre pontefice vedendo ciò ebbe grande dolore e prese a lamentarsi sia per le suppellettili d’argento, sia per le altre suppellettili che nella chiesa andarono distrutte o rovinate. Ma con l’aiuto e la protezione del Signore, il pontefice, impegnandosi con tutte le sue forze, restaurò la chiesa come si trovava fin dai tempi antichi, rafforzandola grandemente, e ne migliorò l’aspetto decorando con marmo sia il presbiterio che la chiesa e rinnovando i suoi portici”.

Accadde il 29 Aprile

998        II marchese Eckard di Meissen conquista la fortezza di Castel Sant’Angelo e Giovanni Crescenzio viene decapitato; quindi il suo cadavere viene appeso ad una forca innalzata sulle falde del colle sull’antica via Trionfale, soprannominato per questa malvagità “Mons Malus” e quindi Monte Mario.

1379      Alberico da Barbiano (condottiero e capitano di ventura) sconfigge le milizie mercenarie Bretoni dell’Antipapa Clemente VII in battaglia a Marino e Urbano VI lo nomina “Cavaliere di Cristo”, donandogli una bandiera con la scritta “Italia liberata dai barbari”.

1665      L’artista Gian Lorenzo Bernini parte per la Francia, incaricato dal Re Luigi XIV di progettare la ristrutturazione del Palazzo del Louvre.

1817      Giunge a Roma il poeta George Byron che va a risiedere nel palazzetto al civico 66 di Piazza di Spagna.

1982      Un incendio, causato da un malfunzionamento tecnico, brucia l’intera struttura del Teatro Ambra Jovinelli.

#28Aprile 1858… #Roma #AccaddeOggi, #CesarePascarella

Nel 1858 nasce a Roma il poeta Cesare Pascarella, oriundo di Fontana Liri dove avevano abitato i genitori Pasquale e Teresa Bosisio (Piemontese). La fondazione di Roma di Pascarella (tratto da “Storia nostra”): “A queli tempi lì nun c’era gnente… /La poteveno fa’ pure a Milano, / O in qualunqu ‘antro sito de lì intorno. / Magara più vicino o più lontano. / Potevano; ma intanto la morale / Fu che Roma, si te la fabbricorno, / La fabbricorno qui. Ma è naturale, / Qui ci aveveno tutto: la pianura, / Li monti, la campagna, l’acqua, er vino… / Tutto! Volevi annà in villeggiatura? / Ecchete Arbano, Tivoli, Marino. / Te piace er mare? Sorti de le mura, / Co’ du’ zompi te trovi a Fiumicino. / Te piace de sfoggia’ in architettura? / Ecco la puzzolana e er travertino. / Qui er fiume pe’ potecce fa’ li ponti, / Qui l’acqua pe’ poté fa’ le fontane, / Qui Ripetta, Trastevere, li Monti…

Accadde il 28 Aprile

Roma Antica: Si svolgono i “Floralia” o “Ludi Florales”, festività celebrate per onorare Flora, dea della fioritura dei cereali e delle altre piante utili all’alimentazione. La prima celebrazione risale al 238 a.C. , con la dedica del Tempio e del Circo di Flora (situato in fondo all’attuale via delle Quattro Fontane, dove oggi si trovano il Palazzo e la Piazza Barberini). Vengono poi abbandonati, finché nel 173 a.C., in occasione di una carestia, vennero nuovamente ripresi. La festività viene confermata infine da Gaio Giulio Cesare in occasione della sua riforma del calendario. Nei primi cinque giorni si eseguivano i “Ludi Scaenici” (rappresentazioni teatrali) e nell’ultimo i giochi del Circo.

357        L’Imperatore Costanzo II celebra il ventennale della sua assunzione all’Impero (“Vicennalia”). Per l’evento porta a Roma un Obelisco, eretto a Tebe nel XV secolo a.C. dal Faraone Thutmosi III. Sbarcato al Porto Fluviale, presso la Via Ostiense, viene collocato al Circo Massimo.

1849      In città viene decretato lo stato d’assedio. Mentre i Francesi, guidati da Oudinot, si avvicinano, le truppe sono concentrate in Piazza San Pietro e Piazza della Chiesa Nuova.

1869      Viene istituito il Circolo di San Pietro, fondato dal Cardinale Domenico Jacobini con tre sacerdoti e sette laici guidati dal giornalista Paolo Mencacci.

1910      Grande concerto all’Augusteo di Gustav Mahler con esecuzione di musiche di Strauss, Wagner, Ciajkovskij e Beethoven.

1912      Inaugurazione dei gruppi scultorei sul Ponte Vittorio Emanuele II.

#27Aprile 217 a.C. … #RomaAntica #AccaddeOggi, la #Battaglia del #Lago #Trasimeno

Nel 217 a.C. il console Gaio Flaminio è sconfitto da Annibale nella Battaglia del Lago Trasimeno, una delle più importanti della seconda guerra punica. Le forze romane vengono colte di sorpresa durante una marcia di spostamento: si tratta di un massacro vero e proprio in cui perdono la vita 15.000 romani mentre “10.000, sparsamente fuggendo per tutta l’Etruria, giunsero a Roma per diverse vie” (Tito Livio, Ab Urbe condita)

Accadde il 27 Aprile

31          Possibile data della morte di Gesù, secondo i Vangeli Sinottici.

1605      Muore Papa Leone XI, nato Alessandro di Ottaviano de’ Medici. Il corpo, sepolto a San Pietro nella navata sinistra, è racchiuso in un suntuoso mausoleo eseguito da Alessandro Algardi. Alla notizia della sua morte si diffonde un sincero cordoglio improntato al ricordo della sua modestia e della sua correttezza.

1849      Giunge a Roma Garibaldi, passando per Porta Maggiore, per bloccare il nemico. E’ accompagnato da 2.500 uomini e può contare sull’appoggio di altri 1.800 soldati guidati dal colonnello Bartolomeo Galletti.

1937      Muore all’alba (all’età di quarantasei anni) Antonio Gramsci. In gravissime condizioni da alcuni giorni, viene colpito da emorragia cerebrale nella clinica “Quisisana” dove era ricoverato.

1945      La statua del Marc’Aurelio viene riportata al centro della Piazza del Campidoglio.

#26Aprile 121 d.C. … #RomaAntica #AccaddeOggi, #MarcoAurelio

Nel 121 nasce Marco Annio Catilio Severo, il futuro Imperatore Marco Aurelio. Per volere dell’Imperatore Adriano, viene adottato, nel 138, da Antonino Pio che lo nomina erede al trono imperiale. Marco Aurelio sarà Imperatore dal 161 sino alla morte, avvenuta nel 180.

Accadde il 26 Aprile

Roma Antica: Si svolgono le Feriae Latine, antica festa dedicata a Giove Laziale. La Festività viene probabilmente istituita in seguito alle vittorie di Tarquinio Prisco sulle città etrusche e prende consistenza all’atto della creazione della Lega Latina (nel 493 a.C.). Il rito (al termine di una processione, nella quale venivano portati al Giove agnelli, formaggi, latte ed altri cibi) consiste nel sacrificio di un toro le cui viscere vengono bruciate e le cui carni vengono divise tra i rappresentanti delle città che compongono la Lega Latina. Il termine delle celebrazioni viene sancito dall’accensione di un grande falò sul monte Cavo. Come in occasione delle Olimpiadi degli Elleni, durante la celebrazione delle Feriae Latinae venivano sospese tutte le guerre.

92          Muore Papa Cleto o Anacleto, quasi sicuramente per morte naturale: per quell’anno, infatti, non sembra testimoniata alcuna persecuzione anticristiana.

799        All’alba un gruppo di congiurati circonda San Pietro per prelevare con la forza Papa Leone III. Non riuscendo a entrare si sfogano depredando le case dei parenti del Papa.

1583      II capo della polizia Gianbattista Pace e il governatore di Roma Vincenzo Portico entrano con gli sbirri nel palazzo dei fratelli Lodovico e Raimondo Orsini per arrestare due banditi che vi si sono rifugiati: ne nasce uno scontro in cui Raimondo resta ucciso. Il Papa Gregorio XIII fa arrestare e processare gli sbirri mentre il Pace viene condannato a morte.

1911      Si inaugura la Linea ad Anello (nei due sensi di marcia) che effettua il lungo percorso Piazza Colonna – Corso d’Italia – Via Po – Ferrovia – Piazza Barberini – Tritone – Piazza Colonna. E’ contraddistinta con i numeri “I” e “II”, secondo la direzione di marcia.

1977    Muore Sandro Giovannini, scrittore di commedie musicali di successo, divenuto famoso per il lungo sodalizio artistico con Pietro Garinei, col quale formò il duo “Garinei e Giovannini”. Ricordiamo in particolar modo il suo “Rugantino” (1962).

#25Aprile 1595… #Roma #AccaddeOggi, #TorquatoTasso

Nel 1595 muore Torquato Tasso, tra i maggiori poeti italiani del Cinquecento. Viene sepolto a Sant’Onofrio. Le tre stanze del monastero dove il poeta è vissuto diventeranno il Museo Tassiano.

Accadde il 25 Aprile

Roma Antica: Si svolgono le “Robigalia”, festività in onore di Robigus, il Dio romano della Ruggine del Grano, una malattia del frumento provocata da un fungo. La Festa si tiene proprio nel periodo in cui le spighe del grano cominciano a formarsi. Secondo Verrio Flacco la cerimonia si svolge al quinto miglio della via Claudia e viene officiata dal “Flamine Quirinale” (seguito da un corteo di persone vestite di bianco) che sacrifica un agnello e probabilmente anche un cane.

Roma Antica: Si svolgono le Serapia, feste in onore di Serapide.

Tradizione Romana: Si svolge, dal 1508 al 1539, la Festa di Pasquino. La statua di Pasquino (che si trova nella omonima piazza, vicino Piazza Navona) è una delle statue parlanti di Roma (insieme a Marforio, Babuino, Abate Luigi, Facchino e Madama Lucrezia). La statua è stata utilizzata “clandestinamente” dal popolo romano sin dalla fine del 1400 e fino al 1870 per denunciare, ironicamente, il potere temporale dei Papi. La Festa di Pasquino in realtà ha origine nel 1508, allorchè, ogni 25 Aprile (giorno di San Marco Evangelista), i Canonici di S. Lorenzo in Damaso festeggiavano la ricorrenza con una processione attraverso il Rione Parione. Nell’occasione, gli studenti ed i docenti dell’Archiginnasio della Sapienza addobbavano la statua di Pasquino con una maschera mitologica e la “vestivano” con epigrammi in latino composti in favore del potere (di conseguenza sempre ben accetti dal Papa). La festa si svolge annualmente fino al 1518, per poi ripetersi non regolarmente fino al 1539.

69          Nasce, a Ferento, Marco Salvio Otone. Sarà Imperatore per soli tre mesi, dal 15 gennaio del 69 alla sua morte, avvenuta nel cosiddetto “anno dei quattro imperatori”. “Morì nel suo trentasettesimo anno di età, dopo un breve regno di circa tre mesi, e la sua morte fu tanto lodata quanto la sua vita criticata; infatti se non visse meglio di Nerone, morì in modo più nobile”. (Plutarco, Otone)

799        Mentre si reca dal Laterano a San Lorenzo in Lucina per una funzione religiosa, Papa Leone III viene assalito da alcuni uomini armati che lo conducono prigioniero al Monastero di S. Erasmo al Celio. Di qui fugge nella notte con l’aiuto di alcuni fedeli e ripara a S. Pietro.

1849      Avviene lo sbarco a Civitavecchia di un corpo di spedizione francese, guidato dal generale Nicole Oudinot, inviato da Luigi Napoleone per liberare Roma dai Repubblicani.

1909      Termina l’edificazione del Vittoriano (Monumento in onore di Vittorio Emanuele II). Verrà inaugurato nel 1911 in occasione del sessantesimo anniversario dell’unità d’Italia.

1945      La Liberazione. I partigiani liberano Milano e Torino dall’occupazione nazifascista. La popolazione di Roma è in festa.

#24Aprile 1962… #Roma #AccaddeOggi, #RomoloBalzani

Nel 1962 muore Romolo Balzani, in via dei Portoghesi, non lontano da Piazza Navona, suscitando commozione in tutti gli amanti della canzone romana. Nelle sue canzoni ha incarnato la romanità negli aspetti più genuini. E’ stato vincitore di numerose edizioni del Festival della Canzone Romana di San Giovanni. Tra le sue canzoni più celebri ricordiamo “Barcarolo Romano”.

Accadde il 24 Aprile

1580      Papa Gregorio XIII decreta la vendita all’asta della Villa Chigi a Trastevere per pagare i debiti insoluti degli eredi Chigi.

1788      Goethe parte da Roma definitivamente. “Sì, posso dire che solamente a Roma ho sentito che cosa voglia dire essere un uomo. Non sono mai più ritornato a uno stato d’animo così elevato, né a una tale felicità di sentire. Confrontando il mio stato d’animo di quando ero a Roma, non sono stato, da allora, mai più felice”. “Roma è la capitale del mondo! In questo luogo si riallaccia l’intera storia del mondo, e io conto di essere nato una seconda volta, d’essere davvero risorto, il giorno in cui ho messo piede a Roma. Le sue bellezze mi hanno sollevato poco a poco fino alla loro altezza”.

1904      Il Presidente della Repubblica Francese Émile Loubet arriva a Roma.

1927      Amichevole allo Stadio Nazionale di una rappresentativa calcistica romana, messa insieme da Italo Foschi, contro il Lugano.

1932      Reale GranPremio Roma di Formula 1 al Circuito nell’areoporto del Littorio. Vince Luigi Fagioli su Maserati.

#23Aprile 215 a.C. … #RomaAntica #AccaddeOggi… #il #Tempio di #Venere

Nel 215 a.C. viene eretto, sulla sommità del Colle del Campidoglio, un Tempio dedicato a Venere Erycina. Secondo Tito Livio, come indicato dai Libri Sibillini, il Tempio era stato eretto a ricordo della sconfitta della Repubblica Romana nella Battaglia del Lago Trasimeno. Lo stesso giorno, nel 184 a.C., viene dedicato un secondo Tempio dedicato a Venere Erycina (situato sul colle Quirinale, appena all’esterno del Pomerio, nei pressi di Porta Collina), eretto per propiziare la guerra contro i Liguri.

Accadde il 23 Aprile

Roma Antica: Si svolgono le “Vinalia Urbana” (o “Priora”), in onore di Giove e Venere Erycina per celebrare il raccolto d’uva dell’anno precedente. Nell’occasione si assaggia il vino nuovo e vengono fatte offerte a Giove e Venere.

823        Nel giorno di Pasqua Lotario I viene consacrato imperatore e Re d’Italia da Papa Pasquale I in San Pietro.

1121      L’Antipapa Gregorio VIII viene condotto per le strade di Roma alla berlina su un cammello (sotto un fitto lancio di pietre) fino al “Settizonio”, dove viene incarcerato.

1624      Galileo Galilei giunge a Roma per rendere omaggio al Papa Urbano VIII e strappargli la concessione della tolleranza della Chiesa nei confronti del Sistema Copernicano.

1823      Giacomo Leopardi lascia Roma (dove aveva soggiornato, presso Palazzo Antici Mattei, dal 23 novembre 1822). Era stato ospite dello zio materno, Carlo Antici.

1891      Esplode la polveriera di Monteverde provocando panico in tutta la città: 4 morti, 240 feriti e danni enormi nella zona (le nuove vetrate a colori della basilica di San Paolo vanno in frantumi).

#22Aprile 1897… #Roma #AccaddeOggi, l’#Attentato di #Capannelle

Nel 1897 Umberto I subisce un attentato sulla Via Appia nei pressi dell’Ippodromo di Capannelle. L’autore è l’anarchico Pietro Acciarito che viene arrestato e condannato all’ergastolo.

Accadde il 22 Aprile

175        Muore Papa Sotero, noto anche come il “Papa della carità”.

296        Muore Papa Gaio. Sepolto nelle catacombe di San Callisto è venerato come Santo dalla Chiesa Cattolica e dalle Chiese Ortodosse.

455        L’Imperatore Romano d’Occidente Petronio Massimo viene assassinato. Salito al trono dopo la morte di Valentiniano III, dopo pochi mesi, alla notizia dell’arrivo dei Vandali di Genserico, viene ucciso dal popolo in ribellione mentre tenta la fuga. Gli storici raccontano che viene fatto a pezzi e i suoi resti gettati nel Tevere.

536        Muore a Costantinopoli Papa Agapito I. La salma verrà trasportata a Roma e sepolta in San Pietro. Viene venerato come Santo.

1073      Durante i funerali di Alessandro II nella basilica Lateranense, dove il papa viene sepolto, viene eletto Pontefice Ildebrando di Soana che prende il nome di Gregorio VII.

1121      I cittadini di Sutri consegnano Gregorio VIII ai soldati del Papa.

1328      Jacopo Colonna, canonico del Laterano, arriva da Palestrina protetto da quattro uomini mascherati e affigge la bolla di scomunica di Giovanni XXII contro Ludovico il Bavaro sul portale di San Marcello e si allontana a cavallo eludendo le guardie.

1541      Ignazio di Loyola viene eletto all’unanimità Preposto Generale della Compagnia di Gesù nella Basilica di San Paolo Fuori le Mura.

1578      Papa Gregorio XIII, con un Breve, concede l’indulgenza plenaria ai fedeli che entrano nella Confraternita di Santa Maria dell’Orto.

1630      Muore Agostino Ciampelli (Pittore)

1679      Muore Giovanni Battista Passeri (Pittore)

 

 

1736      Scontri tra popolani romani e soldati spagnoli di passaggio a Roma in direzione di Napoli.

1806      Bernardo Fortuna viene “impiccato a Ponte Felice per avere grassato il corriere di Francia”.

1808      I francesi arrestano il governatore di Roma, monsignor Cavalchini.

1857      Muore Luigi Rossini (Incisore)

1873      Inaugurata la seconda Stazione Ferroviaria di Termini. La linea Roma-Frascati viene collegata con la nuova stazione e la vecchia stazione di Porta Maggiore viene demolita.

1883      Muore Ignazio Jacometti (Scultore)

1908      Inaugurazione del Cavalcavia di congiungimento tra Villa Borghese e il Pincio.

1927      Il Gran Consiglio del Fascismo approva la carta del lavoro, con la quale prende definitivamente forma l’ordinamento corporativo dello Stato italiano. Tutti i conflitti fra lavoratori e datori di lavoro dovranno essere sottoposti alla Magistratura del lavoro. Lo sciopero e la serrata sono proibiti. Le forze economiche dovranno agire sempre in conformità del supremo interesse nazionale.

1930      Mussolini inaugura il Consiglio Nazionale delle Corporazioni.

1935      Allo Stadio Nazionale si svolge il primo incontro tra le Nazionali di Rugby di Italia e Francia, terminato 6 a 44.

1937      Viene costituito l’Ispettorato per la Radiodiffusione e la Televisione, attraverso il quale il Governo Fascista acquisisce l’effettivo e sistematico controllo sulla radiofonia.

1940      Mussolini riceve il messaggio di Winston Churchill che gli chiede di rimanere neutrale.

1944      Badoglio a Salerno forma un nuovo governo.

1952      Viene aperto al traffico (alla presenza del Presidente della Repubblica) il tronco compreso tra la stazione di Magliana della ferrovia Roma Lido e la stazione della tratta Termini-EUR.

 

1978      Paolo VI rivolge un appello agli “uomini delle Brigate Rosse” implorando la liberazione di Moro.

1984      Si chiude il Ventisettesimo Anno di Giubileo.

2006      Muore l’attrice Alida Valli.

2013      Giorgio Napolitano giura come Presidente della Repubblica.

#21Aprile… #AccaddeOggi, #Auguri #Roma!

E’ il Natale di Roma. Il 21 Aprile, a Roma, è fondamentalmente caratterizzato da avvenimenti legati alla commemorazione della sua Fondazione. Ci piace iniziare a parlare della nascita della nostra città con questi versi di Trilussa tratti dal sonetto “La Lupa”: “Er giorno che la Lupa allattò Romolo / nun pensò né a l’onori né a la gloria: / sapeva già che, uscita da la Favola, / l’avrebbero ingabbiata ne la Storia”. La data della fondazione di Roma è stata fissata al 21 aprile dell’anno 753 a.C. dallo storico latino Varrone, sulla base dei calcoli effettuati dall’astrologo Lucio Taruzio.

Accadde il 21 Aprile

Roma Antica: E’ il giorno dei “Palilia”, o “Parilia”, antichissima festa della religione romana in onore del nume Pale, oscura divinità rustica della mitologia romana, protettrice degli allevatori e del bestiame. La festa è celebrata per purificare le greggi ed i pastori ed insieme ai Fordicidia (15 aprile) ed ai Robigalia (25 aprile), compone il trittico di cerimonie religiose agricole nate ancor prima della fondazione della città di Roma.

Tradizione Romana: E’ il giorno dei “Natali di Roma”.

80          Vengono inaugurati dall’Imperatore Tito l’Anfiteatro Flavio (la cui costruzione era stata iniziata da Vespasiano nel 72 d.C.) e le Terme di Tito (situate sulle pendici dell’Esquilino, sul monte Oppio).

1847      Su iniziativa del “Circolo Romano” si festeggia il 2600° anniversario della fondazione di Roma con un grande banchetto di 800 persone alle terme di Tito, sul colle Oppio.

1871      Da festa locale, tipicamente romana (come lo era fino al 1870, con sfilate e spettacoli pirotecnici), il Natale di Roma diventa prima celebrazione nazionale della Roma Capitale (da questo anno viene issata la bandiera italiana sulla torre del Campidoglio).

1875      Sulla torre del Campidoglio viene “acceso”, a luce di magnesio, il disegno della Stella D’Italia.

1957      Cerimonia, presenziata dal Sindaco Tupini, per il ritorno delle fiere simbolo di Roma, nei giardini del Campidoglio. La lupa, chiamata Rea Silvia, torna nella gabbia al lato della cordonata. L’aquila, chiamata Muzia, resta nella gabbia nei giardini del Campidoglio lungo Via del teatro di Marcello.

1959      Dopo un’interruzione di venti anni il Cannone del Gianicolo dà nuovamente il segnale di mezzogiorno. Checco Durante scrive: “St’usanza che pareva bella e morta / è tornata de moda ‘n’artra vorta. / Mo’ mezzogiorno a tutte le perzone / j’ariviè segnalato dar cannone. / Quanno lo sento penzo co’ la mente / na prejera che viene su dar core / e mormoro: Signore! / Fa ch’er cannone serva solamente / pe’ dì all’umanità / che sta arrivanno l’ora de magnà”

1970      Solenne seduta del Consiglio Comunale per il Centenario di Roma Capitale.

1994      Viene rinnovato il gemellaggio con Parigi, presente il Sindaco Jacques Chirac.

2006      Alla presenza del Sindaco Walter Veltroni viene inaugurata l’Ara Pacis, prima opera di architettura contemporanea nel centro storico, progettata dall’Architetto Americano Richard Meier.

2018      Durante le celebrazioni per il Natale di Roma (al Circo Massimo) viene presentato il libro “La Storia e il Giorno” (l’Almanacco di Roma).