#25Novembre 1907… #Roma #AccaddeOggi, “Nun c’è trippa pè gatti”

Nel 1907 viene eletto Sindaco Ernesto Nathan. In pochi anni trasforma il volto della Capitale dell’Italia unita, mettendola al passo con i tempi. Il suo programma è incentrato principalmente su due questioni: lo sforzo di gestire razionalmente la speculazione edilizia (generata dal trasferimento della Capitale a Roma) e un vasto piano d’istruzione in chiave laica (sia per l’infanzia che per la formazione professionale). Un famoso aneddoto narra che, appena eletto, Nathan esamina immediatamente il bilancio del Comune, soffermandosi sulla voce “frattaglie per gatti”: il funzionario che gli aveva portato il documento spiega che si trattava di fondi per il mantenimento della colonia felina che serviva a difendere dai topi i documenti custoditi negli uffici e negli archivi capitolini. Nathan depenna senza indugio la voce dal bilancio affermando che i gatti del Campidoglio avrebbero dovuto sfamarsi con i roditori che avevano il compito di catturare. Da questo episodio deriverebbe il detto romanesco “Nun c’è trippa pe’ gatti”.

Accadde il 25 Novembre

Tradizione Romana: Il giorno di Santa Caterina rappresenta l’arrivo dei “Pifferai”, i cosiddetti “Zampognari”.

1277      Niccolò III, nato Giovanni Gaetano Orsini, viene eletto Papa. Dante colloca Niccolò III nella terza bolgia dell’ottavo girone infernale, riservata ai “simoniaci”.

1585      Luigi Gonzaga arriva a Roma e soggiorna nel Noviziato di Sant’Andrea al Quirinale.

1758      Carlo Goldoni si stabilisce a Palazzo Manfroni in Via del Corso, angolo Via Condotti, dove compone “Gli Innamorati”. Resterà “innamorato” della generosità dei romani; le sue opere saranno rappresentate al Teatro Capranica, nella Piazza omonima, dove ancora oggi c’è un cinema.

1830      Nasce Guido Baccelli, medico e politico italiano.

1985      Si spegne la scrittrice Elsa Morante. È considerata da alcuni critici una tra le più importanti autrici di romanzi del secondo dopoguerra.