#2Agosto 1667… #Roma #AccaddeOggi, muore il #Borromini

Nel 1667 muore suicida a Roma il grande architetto Borromini. La chiesa di Sant’Ivo alla Sapienza, quella di San Carlino alle Quattro Fontane e quella di Sant’Agnese in Agone restano (tra le altre opere) a testimoniare il genio dell’artista nella nostra città. Il Borromini si uccide nella sua casa (ereditata dal Maderno). Dopo aver bloccato la sua spada in una fessura del pavimento, ci si getta con tutte le forze. Soccorso dai domestici e condotto in Ospedale, in fin di vita, dichiara di averlo fatto “perché affranto da mali morali e fisici”. Francesco Borromini, nonostante il suicidio, viene sepolto in Chiesa, a San Giovanni de’ Fiorentini, nella stessa tomba di Carlo Maderno.

Accadde il 2 Agosto

216 a.C.          i Consoli Gaio Terenzio Varrone e Lucio Emilio Paolo vengono sconfitti da Annibale a nella Battaglia di Canne (nella attuale Puglia). “[I Cartaginesi] furono quasi più spossati per la strage compiuta che per la fatica del combattere” (Tito Livio, Ab Urbe Condita). La battaglia, combattuta durante la seconda Guerra Punica, rappresenta una delle peggiori sconfitte dell’Esercito della Repubblica Romana.

1695      Muore Mattia de Rossi, ingegnere e architetto allievo del Bernini, attivo soprattutto a Roma.

1759      Goldoni lascia Roma, dove risiede dal novembre del precedente anno.

1904      Viene inaugurato il Policlinico Umberto I.

1924      Nasce il conduttore radiotelevisivo Corrado Mantoni, in arte semplicemente Corrado.

Annunci