#18Maggio 1699… #Roma #AccaddeOggi, il #Papa indice il #Giubileo del 1700

Nel 1699, con la Bolla “Regi saeculorum”, Papa Innocenzo XII indice il sedicesimo Anno di Giubileo (il Giubileo del 1700). L’Anno Santo inizierà il 24 Dicembre del 1699 e si concluderà lo stesso giorno dell’anno successivo. Innocenzo XII, malato, non riesce a presiedere alla cerimonia di apertura della Porta Santa in San Pietro e viene sostituito dal Cardinale Emanuele Bouillon. Sono delegati alle altre Basiliche i Cardinali Benedetto Pamphilj (a San Giovanni), Antonio Morigia (a Santa Maria Maggiore) e Bandino Panciatichi (a San Paolo). La chiusura dell’Anno di Giubileo viene presenziata invece da Clemente XI (eletto Papa a Novembre a seguito della morte del predecessore). E’ la prima volta che la Porta Santa viene aperta da un Papa e chiusa da un altro. In occasione del Giubileo del 1700 viene costruito l’ “Ospizio per i sacerdoti poveri” (nel Palazzo Torlonia) e l’ “Ospizio di San Michele” a Ripa.

Accadde il 18 Maggio

1012      I Conti di Tuscolo ed i Crescenzi si contendono per l’elezione del Papa. Entrambe le famiglie ne eleggono uno: i primi Teofilatto, che prende il nome di Benedetto VIII, i secondi Gregorio VI (considerato Antipapa). Prevarrà il primo per l’appoggio dell’imperatore di Germania Enrico II.

1803      La Francia e la Corte d’Etruria decidono di scambiare Palazzo Mancini con Villa Medici, che diventa la nuova sede dell’Accademia di Francia, destinata ad accogliere come residenti, una ventina di giovani artisti francesi.

1924      Alla presenza del Re, si svolge l’inaugurazione del Parco della Rimembranza a Villa Glori. La Villa era stata teatro, durante la “Campagna per la Liberazione di Roma” nel 1867, dello scontro che vide la morte, tra gli altri, di Enrico Cairoli. Cesare Pascarella immortala l’accaduto nella raccolta di 25 sonetti intitolata “Villa Gloria” (pubblicata nel 1886), uno dei pochissimi esempi di poesia civile in dialetto romanesco.

1946      Nasce il giornalista Giampiero Galeazzi, conosciuto anche con il soprannome “Il Bisteccone”.

1958      Apertura al pubblico del Parco di Villa Ada Savoia.