#25Aprile… #Roma #AccaddeOggi, la #Festa di #Pasquino

Tradizione Romana: Si svolge, dal 1508 al 1539, la Festa di Pasquino. La statua di Pasquino (che si trova nella omonima piazza, vicino Piazza Navona) è una delle statue parlanti di Roma (insieme a Marforio, Babuino, Abate Luigi, Facchino e Madama Lucrezia). La statua è stata utilizzata “clandestinamente” dal popolo romano sin dalla fine del 1400 e fino al 1870 per denunciare, ironicamente, il potere temporale dei Papi. La Festa di Pasquino in realtà ha origine nel 1508, allorchè, ogni 25 Aprile (giorno di San Marco Evangelista), i Canonici di S. Lorenzo in Damaso festeggiavano la ricorrenza con una processione attraverso il Rione Parione. Nell’occasione, gli studenti ed i docenti dell’Archiginnasio della Sapienza addobbavano la statua di Pasquino con una maschera mitologica e la “vestivano” con epigrammi in latino composti in favore del potere (di conseguenza sempre ben accetti dal Papa). La festa si svolge annualmente fino al 1518, per poi ripetersi non regolarmente fino al 1539.

Accadde il 25 Aprile

Roma Antica: Si svolgono le “Robigalia”, festività in onore di Robigus, il Dio romano della Ruggine del Grano, una malattia del frumento provocata da un fungo. La Festa si tiene proprio nel periodo in cui le spighe del grano cominciano a formarsi. Secondo Verrio Flacco la cerimonia si svolge al quinto miglio della via Claudia e viene officiata dal “Flamine Quirinale” (seguito da un corteo di persone vestite di bianco) che sacrifica un agnello e probabilmente anche un cane.

Roma Antica: Si svolgono le Serapia, feste in onore di Serapide.

69          Nasce, a Ferento, Marco Salvio Otone. Sarà Imperatore per soli tre mesi, dal 15 gennaio del 69 alla sua morte, avvenuta nel cosiddetto “anno dei quattro imperatori”. “Morì nel suo trentasettesimo anno di età, dopo un breve regno di circa tre mesi, e la sua morte fu tanto lodata quanto la sua vita criticata; infatti se non visse meglio di Nerone, morì in modo più nobile”. (Plutarco, Otone)

799        Mentre si reca dal Laterano a San Lorenzo in Lucina per una funzione religiosa, Papa Leone III viene assalito da alcuni uomini armati che lo conducono prigioniero al Monastero di S. Erasmo al Celio. Di qui fugge nella notte con l’aiuto di alcuni fedeli e ripara a S. Pietro.

1595      Muore Torquato Tasso, tra i maggiori poeti italiani del Cinquecento. Viene sepolto a Sant’Onofrio. Le tre stanze del monastero dove il poeta è vissuto diventeranno il Museo Tassiano.

1909      Termina l’edificazione del Vittoriano (Monumento in onore di Vittorio Emanuele II). Verrà inaugurato nel 1911 in occasione del sessantesimo anniversario dell’unità d’Italia.

1945      La Liberazione. I partigiani liberano Milano e Torino dall’occupazione nazifascista. La popolazione di Roma è in festa.

Annunci